LA CITTA’ DI ARINTHA, L’ORGINALE CORTO GIRATO NEL CENTRO STORICO DI RENDE.

IL 25 MAGGIO TUTTI IN PIAZZA COSTANTINOPOLI PER VEDERE L’OPERA DEL REGISTA TOSCANO MAX PERISSI

In questo botta e risposta da campagna elettorale, c’è una storia che arriva da Rende centro storico che un attimo fa respirare la città e i cittadini assediati da candidati ed elezioni. La storia è quella di un fotografo toscano Max Perrisi che si innamora del borgo antico, cosi tanto, da organizzare ,in pochi giorni, un vero e proprio cortometraggio. Con lui l’aiuto regista Fabrizio Nardone. Un “Corto” che ha come protagonisti i cittadini che vivono nel borgo, “un corto” romantico girato in bianconero, un corto dove esce fuori tutta la bellezza di un posto che in questi anni sta cercando di ritornare ad essere il borgo degli anni belli. Anni, in cui, il comune di Rende era ancora presente al posto del museo contemporaneo di arte moderna, quando, in pratica, Rende centro storico era considerato il centro di tutto. Ed ecco la location adatta per il primo ciak. Quella del nuovo bar che si è aperto in piazza Costantinopoli: Antico Caffè Rendese. Il bar della signora Concetta Costabile. Un bar che molti cittadini rendesi desideravano da tempo. In piazza Costantinopoli il traffico è bloccato, le macchine non passano per almeno due ore. Il tempo necessario concesso al regista toscano per girare qualche ciak semplice, ciak che i cittadini di Rende potranno vedere in una serata dedicata proprio a questo lavoro. Ed è la signora Concetta ad annunciarlo su facebook con una locandina da sogno: la città di Arintha, cinema in piazza Costantinopoli il 25 maggio a partire dalle 20.30, l’omaggio di una serata orginaleè proprio della signora Concetta, felice di aver aperto il suo piccolo bar per ridare la spinta giusta ad un posto bello da impazzire.

News Correlate