Il terzo settore crotonese chiamato a raccolta per discutere dell’emergenza rifiuti

La recente “crisi” nella gestione dei rifiuti che la Regione Calabria aveva tentato di risolvere imponendo l’aumento del volume di rsu da conferire nella discarica di Columbra, a Crotone,...

La recente “crisi” nella gestione dei rifiuti che la Regione Calabria aveva tentato di risolvere imponendo l’aumento del volume di rsu da conferire nella discarica di Columbra, a Crotone, rimette con forza al centro del dibattito pubblico la questione della tutela ambientale e sanitaria, senza tralasciare il tema della gestione del ciclo dei rifiuti anche con riferimento alla raccolta differenziata.

Lo scorso 9 settembre, presso la sede del Centro Servizi per il Volontariato di Crotone, si sono riunite diverse organizzazioni di volontariato ed enti del terzo settore proprio per discutere della oramai perenne “emergenza rifiuti” che interessa il nostro territorio e da questo primo incontro è emersa chiaramente la volontà di intervenire, come 12 anni fa, per evitare un nuovo scempio ambientale e sanitario puntando in modo deciso sull’avvio della raccolta differenziata e su modelli di gestione del ciclo dei rifiuti ecosostenibili.

Appare necessario ed urgente continuare a discutere della situazione, confrontandosi in modo trasparente e progettando percorsi condivisi e partecipati dalla società civile e per questo invitiamo tutti gli enti del terzo settore interessati a partecipare all’incontro programmato per il prossimo 17 settembre, alle ore 18.00 presso la sede del Centro Servizi per il Volontariato di Crotone per aderire alla mobilitazione finalizzata a promuovere l’avvio della raccolta differenziata ed a bloccare qualsiasi altro ampliamento della discariche che insistono nella provincia di Crotone, nell’ottica di una crescente attenzione verso la tutela del paesaggio e del territorio, i cambiamenti climatici, la bonifica dei siti inquinati, la valorizzazione delle risorse naturali e la sostenibilità ambientale.

News Correlate