Il Partenariato economico e sociale per la Città Metropolitana soddisfatto per la modifica statutaria

Il Partenariato economico e sociale per la Città Metropolitana registra con soddisfazione l’approvazione all’unanimità da parte dell’Ente guidato dal sindaco Giuseppe Falcomatà della modifica statutaria che inserisce a pieno...

Il Partenariato economico e sociale per la Città Metropolitana registra con soddisfazione l’approvazione all’unanimità da parte dell’Ente guidato dal sindaco Giuseppe Falcomatà della modifica statutaria che inserisce a pieno titolo il Pes nella “carta costituzionale” metropolitana. 

Il principio del partenariato è collegato a quello della sussidiarietà, in base al quale le decisioni dovrebbero essere assunte al livello più adeguato a eseguirle, nel contesto di una ampia rete collaborativa in grado di mettere in comune risorse ed esperienze. 

Per queste ragioni si ritiene che l’istituzionalizzazione del Partenariato economico e sociale nello Statuto ne rappresenti un importantissimo rafforzamento, e che la sua partecipazione attiva e consapevole – estendendosi alle varie fasi della programmazione (preparazione, attuazione, sorveglianza e valutazione del Piano strategico metropolitano e dei vari Piani, Patti e Programmi) – non possa che rivelarsi positiva per le nostre comunità. 

Tutto ciò diviene di rilevanza strategica in un contesto come quello reggino, che è chiamato ad un importante salto di qualità in termini di crescita economica e sociale. Infatti la Città Metropolitana deve immaginare e decidere quello che dovrà essere lo sviluppo dei nostri  nei prossimi 30, 40, 50 anni. I suoi orizzonti, dunque, non sono di livello ordinario, ma ben più rilevanti. Il Pes si pone proprio questo obiettivo: confrontarsi per costruire, ognuno secondo la propria autonomia e specificità, con l’ente di area vasta uno sforzo culturale e di ambizione nel realizzare la Reggio Metropolitana del futuro. 

News Correlate