Il 26 maggio a Cosenza la quarta edizione del “Tremenda day”, promosso dalla Fondazione “Exodus” in collaborazione con l’Amministrazione comunale

Torna in città, sabato 26 maggio, con la sua quarta edizione, il “TREMENDA DAY”, il più importante evento nazionale, organizzato dalla Fondazione Exodus, sede di Cosenza, in collaborazione con...

Torna in città, sabato 26 maggio, con la sua quarta edizione, il “TREMENDA DAY”, il più importante evento nazionale, organizzato dalla Fondazione Exodus, sede di Cosenza, in collaborazione con l’Amministrazione comunale.
L’evento, riservato a “chi ha una tremenda voglia di vivere”, è patrocinato, inoltre, dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Cosenza, dall’Ufficio Scolastico Provinciale, dal CONI e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP).
Alla manifestazione, che interesserà l’isola pedonale di Corso Mazzini e, più in particolare, via Arabia, Piazza XI Settembre, Piazza Kennedy e Piazza Bilotti, sarà presente Don Mazzi, accompagnato da diversi testimonial d’eccellenza.
L’iniziativa, curata da Deborah Granata, referente per Cosenza della Fondazione “Exodus”, si pone l’obiettivo di promuovere sani luoghi di aggregazione, dove gli adolescenti  possano ritrovarsi, motivarsi e coltivare quei talenti che a volte restano nascosti. Anche a Cosenza “Tremenda day” ha sposato i principi dei Centri giovanili “Don Mazzi”, che, dal 2012, sono luoghi di aggregazione e di sano protagonismo giovanile, con il preciso compito di dare un’alternativa agli adolescenti, coinvolgendoli ed impegnandoli, arrivando prima che si manifestino forme di disagio e liberando una tremenda voglia di vivere, così come recita lo slogan della manifestazione.
“Ogni qual volta si rinnova l’appuntamento con “Tremenda day” – sottolinea  l’Assessore alla Comunicazione, turismo e marketing territoriale Rosaria Succurro –  la nostra Amministrazione si sente sempre più vicina alla meritoria attività di Don Mazzi ed alle sue ramificazioni territoriali nelle quali rientra, a pieno titolo, anche quella di Cosenza. Abbiamo, sin dalla prima edizione, condiviso lo spirito dell’evento,  perché riteniamo che stare accanto ai giovani adolescenti, impegnati nel loro percorso di formazione, con occasioni aggregative come il “Tremenda day”, sia un  dovere, anche delle istituzioni, oltre che delle agenzie educative,  per respingere e tenere lontani da loro quelle forme di devianza e di disagio che devono essere sempre di più percepite come un’insidia per la crescita e l’evoluzione dei nostri ragazzi”.
E saranno veramente tanti i giovani calabresi coinvolti nell’evento (Cosenza è l’unica città calabrese scelta per “Tremenda day”) attraverso i momenti di aggregazione e socializzazione promossi dall’organizzazione.
Le principali piazze cosentine saranno, a partire dalle 16,30 di sabato 26 maggio, animate dalle famose “Quattro Ruote” educative del pensiero di Don Mazzi: Sport, Musica, Volontariato e Arte/Teatro. Nella manifestazione saranno coinvolte associazioni di volontariato, enti di promozione e le  Federazioni  sportive del territorio.
Nelle intenzioni degli organizzatori c’è la creazione di  una rete collaborativa utile non solo alla crescita individuale, ma anche allo sviluppo sociale  dell’intero territorio.
Tra i protagonisti dell’evento, gli sportivi, presenti con numerose discipline, i gruppi musicali emergenti del territorio, gli artisti con l’esposizione delle loro opere e, inoltre, cabarettisti e artisti di strada.
L’apertura  dell’evento sarà animata dalla band Ufficiale di Exodus, la “Exodus Revolution”, che coinvolgerà i giovani con le canzoni, scelte da Don Mazzi, che rappresentano lo spirito di Exodus.
“Tremenda Day” avrà inizio con i saluti del Sindaco Mario Occhiuto e del fondatore di “Exodus” Don Mazzi.

News Correlate