Gli squali tornano a mordere: allo Scida cade la Fiorentina

La gara dello Scida tra Crotone e Fiorentina, almeno sulla carta promette spettacolo. Sia Nicola che Pioli scelgono infatti un assetto alquanto offensivo: tridente solito per il tecnico dei...

La gara dello Scida tra Crotone e Fiorentina, almeno sulla carta promette spettacolo.

Sia Nicola che Pioli scelgono infatti un assetto alquanto offensivo: tridente solito per il tecnico dei toscani, 4-2-2-2 spregiudicato per il piemontese con Nalini e Stoian a supporto di Budimir e Trotta.

Ed in effetti la gara è subito scoppiettante: al sesto ci prova Pavlovic su calcio di punizione con la sfera che lambisce il palo alla sinistra di Sportiello, mentre un minuto dopo é Chiesa a calciare ma a non trovare lo specchio.

Al 9° sono ancora i viola a farsi vedere dalle parti di Cordaz e sempre col solito Chiesa il quale prova a risolvere una mischia con una conclusione secca che ancora una volta non centra la porta.

Dopo la sfuriata dei viola sale in cattedra il Crotone.

Al 17° gli squali passano: Nalini recupera un gran pallone, crossa e guadagna un corner. Sugli sviluppi dello stesso, Trotta entra in area e mette un cross basso sul secondo palo dove Budimir appostato deve solo spingere la palla in rete per l’1-0.

La Fiorentina subisce il colpo tant’è che neanche un minuto dopo i rossoblu raddoppiano con Trotta che caparbiamente ruba palla ad Astori e si invola verso la porta difesa da Sportiello battendolo con un mancino piazzato.

Sulle ali dell’entusiasmo i pitagorici provano ad infierire sui viola ma non ci riescono per un soffio Nalini prima e con Trotta poi al minuto 23.

La squadra di Pioli però si riorganizza  e prova l’assalto per tentare quantomeno di riaprire il match.

Simeone al 28° calcia centralmente, Chiesa al 43° manda fuori di poco.

Ma un minuto dopo i viola trovano il punto dell’1-2 grazie a Benassi che sfrutta una respinta corta della difesa rossbl e batte Benassi con un bel destro.

Si va riposo con questo col parziale di 2-1 e con gli squali che proveranno a resistere.

Nella ripresa si teme ovviamente il ritorno della Fiorentina ma la prima occasione per Budimir che, al 49°, di testa manda alto dopo l’invito di Pavlovic.

La Fiorentina però grazie amche al doppio cambio effettuato ad inizio ripresa, comincia a spingere ed a schiacciare gli squali creando però pochi pericoli.

L’occasione più ghiotta arriva al minuto 67 e parte dai piedi di Chiesa che di sinistro fa tremare lo Sci da colpendo la traversa.

Qualche minuto dopo, precisamente al 78°, è il cholito Simeone ad avere la palla del pari ma di testa sfiora soltanto la porta.

Al minuto 85 invece sono gli squali ad avere la chance per chiudere la gara con Trotta che supera con un tunnel Astori ma subisce poiil recupero si Pezzellai senza riuscire a concludere.

Nel finale il Crotone si chiude bene e dopo 4 di recupero riesce ad ottenere un’importantissima vittoria.

News Correlate