Gennaro Rossi Lega Salvini Premier provincia di Crotone: tutelare l’immagine e il decoro delle nostre località turistiche

«Il mese di agosto è appena iniziato e purtroppo in alcune delle più belle località di villeggiatura del Crotonese si registra una situazione precaria in quanto a fruibilità turistica...

«Il mese di agosto è appena iniziato e purtroppo in alcune delle più belle località di villeggiatura del Crotonese si registra una situazione precaria in quanto a fruibilità turistica e decoro urbano. E’ il caso di Le Castella, perla dello Ionio, che da mesi vive situazioni difficili come l’intero territorio di Isola di Capo Rizzuto. Lungo la via del corso principale che conduce alla magnifica fortezza aragonese, manca da tempo il netturbino che ogni giorno assicurava la raccolta del pattume e la pulitura delle stradine laterali. Nella stessa via mancano i controlli della polizia municipale che da sempre controllava la fluidità del traffico urbano, arginando il fenomeno del parcheggio selvaggio. Tutto ciò si traduce in una situazione critica che residenti, villeggianti e commercianti denotano come di puro abbandono.
La forte denuncia mi giunge proprio dagli operatori commerciali di Le Castella che cercano di tamponare il degrado con le loro forze, e muniti di scopa e paletta tirano via quello che possono. Nei mesi scorsi con una lettera firmata da quasi tutti i commercianti di Le Castella e indirizzata alla terna commissariale del Comune di Isola, sono state avanzate richieste in tal senso, compresa la necessità di chiudere al traffico l’intera via principale (e non solo una parte come adesso) anche per motivi di sicurezza e ordine pubblico. Urge infatti consentire il regolare transito dei mezzi di soccorso, consentire la passeggiata dei pedoni che ora si ritrovano aggrediti dai colpi di clacson e dallo smog proveniente dai tubi di scappamento delle auto incolonnate. Le richieste pare siano cadute nel vuoto e la situazione di Le Castella è precipitata (eloquenti le immagini a corredo).
Il mio personale appello va ai dirigenti comunali, alla terna commissariale ed al Prefetto di Crotone affinché si possano assicurare quelle risposte necessarie per tutelare il buon nome e l’immagine della comunità isolitana, e per salvare una stagione turistica non certo entusiasmante.
Anche la zona litoranea del comune di Cutro vive una situazione difficile e di certo poco edificante. Le spiagge di San Leonardo e Steccato sono invase dai rifiuti lasciati negli appositi contenitori di cartone, senza che nessuno si preoccupi della raccolta. Una situazione davvero inaccettabile, ancor più che nel mese di agosto si registra il maggior flusso turistico dell’anno. Urge sistemare contenitori in metallo in grado di resistere alla spinta del vento e degli animali randagi, urge predisporre sistemi di sorveglianza anche sulle spiagge come deterrente per far rispettare la raccolta differenziata. Soprattutto urge raccogliere tutti i giorni i rifiuti lasciati in loco, se necessario più volte al giorno.
Mi preme constatare in ultimo come anche a Capo Colonna, a ridosso del suggestivo Parco archeologico la situazione dei rifiuti urbani non appare migliorata. I mezzi per la raccolta passano a singhiozzo e i due bidoncini posti sul lato parcheggio spesso finiscono in terra con il loro carico di immondizia, sospinti dai cani randagi.

Situazioni inaccettabili e da risolvere subito. Il mio invito va quindi a tutte le Autorità competenti affinché siano aumentati gli sforzi per ripristinare il decoro urbano e la fruibilità di tutte queste località ad alto valore turistico e paesaggistico, che rappresentano il nostro Patrimonio inestimabile, e che – giova sempre ricordarlo – vivono di turismo e non possono permettersi di mostrarsi in un siffatto stato di abbandono e di incuria». 

News Correlate