Crotone, consiglieri comunali di minoranza analizzano la situazione politica crotonese:”Siamo all’impazzimento dell’intero sistema politico locale”

Siamo all’impazzimento dell’intero sistema politico locale. Devastato dalla vittoria della “Prossima Crotone” e dal suo stesso, successivo, dissolvimento. Il colpo di grazia non è solo quello inferto dal commissariamento...
Sede Comune Crotone

Siamo all’impazzimento dell’intero sistema politico locale. Devastato dalla vittoria della “Prossima Crotone” e dal suo stesso, successivo, dissolvimento. Il colpo di grazia non è solo quello inferto dal commissariamento del PD cittadino ma, soprattutto, dalla ricomposizione di una Giunta che ha rappresentato l’esatto contrario di quanto solennemente dichiarato dal leader della coalizione e fatto proprio dal Sindaco nella sua informativa al Consiglio: un regolamento di conti interno ed una normalizzazione confusa e raccogliticcia degli equilibri fra maggioranza e opposizione. Ci si può dimenare per tutto il tempo a disposizione o scalare metri di specchio, ma i fatti sono inconfutabili. Quando si opera in spregio al confronto aperto ed incondizionato o, ancora peggio, privo di autonomia e di idee chiare sul da farsi, il risultato è esattamente quello registrato nella votazione sulla decadenza della collega Cimino. La nuova maggioranza, quindi, si è ritrovata,anche numericamente ( 18 a 13), su un atto che è ancora sub judice, atteso il ricorso proposto dalla consigliera Cimino. Ribadiamo che il Sindaco ha aperto una crisi con atto monocratico al quale non è seguito un confronto diffuso e disponibile ad allargare la base di consenso di una maggioranza allo sbando ed impegnata in una disperata caccia all’uomo o alla donna. Si è fatto leva sulle articolazioni Istituzionali e di Governo per arroccarsi in una fortezza immaginaria assediata da questuanti ed avventizi. Ecco il risultato conseguito dal Sindaco che ha, forse, buttato al vento l’ultima possibilità di dimostrare una sincera e credibile volontà all’unità ed alla riconciliazione fra la politica e la comunità civica.
Un sindaco che in ultima analisi per l’ennesima volta ha dimostrato di non tenere in nessuna considerazione e in nessun conto la tutela degli interessi della Città.

Giuseppe Fiorino
Anna Curatola
Massimiliano Bianchi
Antonio Argentieri Piuma
Roberto Marullo

News Correlate