Cotronei, Investimento di 5 mila euro per disoccupati e minori approvato dalla giunta Belcastro a Cotronei

Si pensa al  sociale, adottare misure di politica attiva volte a favorire le condizioni di occupabilità per soggetti esclusi dal mercato del lavoro. Promuovere il reinserimento lavorativo anche attraverso...

Si pensa al  sociale, adottare misure di politica attiva volte a favorire le condizioni di occupabilità per soggetti esclusi dal mercato del lavoro. Promuovere il reinserimento lavorativo anche attraverso la creazione di nuovi sbocchi occupazionali.
È  l’approvazione, da parte della Giunta Municipale, del progetto a supporto di cittadini e famiglie in difficoltà. L’investimento pari a 5 mila euro sarà finalizzato ad utilizzare soggetti in condizioni di difficoltà per realizzare interventi nelle aree rurali ed al sostegno scolastico.
Lo comunica  il Sindaco Nicola Belcastro ribadendo l’attenzione dell’Amministrazione Comunale verso le fasce più deboli e l’impegno costante dell’Esecutivo finalizzato a migliorare la qualità della vita dei cittadini, sostituendosi spesso a ruoli e funzioni demandate ad altre istituzioni.
I destinatari del progetto saranno uomini e/o donne disoccupati che non sono in possesso dei requisiti soggettivi per godere degli ammortizzatori sociali o per i quali non sia possibile essere inclusi negli accordi congiunti. Oltre alle famiglie in difficoltà con figli minori, è previsto un sostegno diretto ai minori che si trovino in stato di abbandono materiale o morale, o che siano privi di genitori, o in conflitto con loro, oppure che siano oggetto di maltrattamento e di abuso, oppure su mandato della Magistratura minorile.
Per loro è stata pensata un’assistenza domiciliare educativa e socio-assistenziale, tutoring educativo, servizi residenziali, sostegno scolastico pomeridiano.
Il progetto, in sostanza, prevede lo svolgimento di attività di pubblica utilità: cura e manutenzione del verde pubblico, delle staccionate, dei parchi, dei giardini pubblici e delle attrezzature; servizi di supporto alle famiglie ed assistenza scolastica domiciliare.
Il costo totale del progetto sarà pari a 5.000 euro di cui 4.300 euro saranno destinati ai lavoratori che presteranno la loro collaborazione nelle attività di abbellimento rurale, manutenzione del verde pubblico e 700 euro saranno invece destinati al beneficiario che garantirà il sostegno scolastico.
Sarà pubblicato un avviso pubblico per l’individuazione dei soggetti da inserire nell’idea progettuale e saranno individuati a seguito di valutazione da parte degli assistenti sociali.

News Correlate