Controlli nel crotonese: un arresto e una denuncia, sequestrate slot abusive

Continua incessante il lavoro di carabinieri nelle popolose cittadine diPetilia Policastro e Mesoraca. Ancora ieri i militari delle stazioni locali, con la collaborazione dei colleghi del Nucleo Operativo e...

Continua incessante il lavoro di carabinieri nelle popolose cittadine diPetilia Policastro e Mesoraca. Ancora ieri i militari delle stazioni locali, con la collaborazione dei colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, hanno arrestato una persona, ne hanno denunciata un’altra e segnalato alla Prefettura due soggetti. Controlli sono stati poi eseguiti a locali come bar e circoli privati del territorio.

Nel primo caso, a finire in manette è stato un 31enne trovato con 150 grammi di marijuana e pertantoaccusato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente.

Un 39enne crotonese, invece, è stato denunciato per aver violato le prescrizioni della detenzione domiciliare a cui era sottoposto.

Un 35enne ed un giovane 21enne, entrambi di Petilia Policastro, che avevano rispettivamente un grammo di marijuana e due di cocaina, sono stato segnalati alla Prefettura del capoluogo per uso di stupefacenti.

Infine, i carabinieri hanno effettuato delle verifiche amministrative in un bar di Mesoraca e in un circolo privato ed un altro bar, ma di Petilia Policastro, e con l’aiuto del personale dell’Aams, l’Agenzia delle dogane e dei Monopoli di Stato, hanno scoperto che nei locali vi erano tre postazioni di computer che consentivano il libero accesso a siti di gioco non autorizzati e due slot machines abusive. Il tutto è stato sequestro.

News Correlate