COMPAGNIA ARCIERE: PRESENTATO IL CARTELLONE ITINERANTE DIALOGHI MEDITERRANEI

Presentato il cartellone itinerante “Dialoghi Mediterranei” a cura del direttore artistico Marco Silani. Nel corso dell’incontro, questa mattina, nella sede di Confindutsria Cosenza, è stato illustrato il programma del cartellone itinerante. Dal...

Presentato il cartellone itinerante “Dialoghi Mediterranei” a cura del direttore artistico Marco Silani. Nel corso dell’incontro, questa mattina, nella sede di Confindutsria Cosenza, è stato illustrato il programma del cartellone itinerante. Dal 29 luglio al 21 agosto sul palco del Teatro dei Ruderi di Diamante e del Teatro comune di Soverato un fitto programma di appuntamenti tra musica, divertenti commedie dal sapore partenopeo e classici del teatro. Ad ideare l’evento, la Compagnia Teatrale Arciere. Dialoghi Mediterranei nasce con lo scopo di fare conoscere personaggi e autori calabresi – spiega il direttore artistico Silani – nelle prime edizioni gli spettacoli abbiamo presentato Francesco e il Re di Vincenzo Ziccarelli sull’incontro di Francesco di Paola e Luigi XI di Francia; Mio Cognato Mastrovaknich di Ciro Lenti ambientato nel campo di Ferramonti di Tarsia e la Trilogia Gioachimita di Adriana Toman che racconta tre episodi della vita del “frate calabrese di spirito profetico dotato – e continua – quest’anno la rassegna sarà itinerante. Gli spettacoli, infatti, si svolgeranno in due location. Protagonisti indiscussi, dunque, i luoghi straordinari che ospiteranno la nostra kermesse: Diamante e Soverato. Location che si sposano perfettamente con il progetto. Attrattori di turismo che insieme agli spettatori locali e alle compagnie nazionali si fonderanno in un unico grande dialogo mediterraneo”. Alla conferenza stampa presente il direttore artistico Marco Silani e per la compagnia Arciere Renato Costabile.

Giovedì 29 luglio (Teatro Ruderi – Diamante) e Venerdì 30 luglio (Teatro comunale di Soverato), ore 21,l’esordio, dunque, con lo spettacolo “L’Anfitrione” con Debora Caprioglio e Franco Oppini. Giove prende l’aspetto di Anfitrione per sostituirsi a lui nel talamo nuziale accanto alla bella Alcmena. Le pirotecnie lessicali di Plauto, le sue godibili sonorità, in una trama snellita e diretta da Livio Galassi pochi efficaci dialoghi in funzione dell’analisi psicologica, della mimica, delle attese del pubblico.

Lunedì 5 agosto (Teatro Ruderi – Diamante) e martedì 6 agosto (Teatro comunale di Soverato), ore 21, sarà la volta di uno spettacolo musicale dal sapore partenopeo “E la musica mi gira intorno” con Maurizio Casagrande. In questo nuovo show l’attore e regista napoletano, noto anche per il suo storico sodalizio artistico con Salemme, ripercorre la sua vita, raccontando al pubblico la società e i momenti che ha vissuto, legando i suoi ricordi più significativi alle canzoni del momento. Ogni epoca, infatti, ha i suoi motivi più noti che in questo spettacolo rappresentano un po’ lo spunto per Maurizio, per divagare, raccontare al pubblico ricordi, aneddoti, pezzi di vita vissuta.

Giovedì 8 agosto, ore 21, (Teatro Ruderi- Diamante) la kermesse entra nel vivo con “Queen at the Opera” Da un’idea di Simone Scorcelletti lo spettacolo che sta riscuotendo enorme successo, in Italia e nel mondo! Grazie alla presenza sul palco di oltre 40 straordinari performer, con Queen At The Opera il pubblico avrà la possibilità di ascoltare i più grandi classici dei Queen e riviverli assistendo ad un evento pronto a scatenare emozioni uniche. Talentuosi cantanti tra cui Luca Marconi, Alessandro Marchi, Valentina ferrari e Giada Maragno già noti al pubblico di “Notre dame de Paris”, “Romeo e Giulietta”, “Priscilla la regina del deserto”, “Hair”, “The voice” e “Roma Opera Musical”, sono pronti a confrontarsi con i più grandi capolavori del popolarissimo gruppo di Freddie Mercury, Brian May, John Deacon, Roger Taylor. Classici senza tempo come We are the champions, Barcelona, Bohemianrhapsody, Wewill rock you, The show must go on, Radio gaga, A kind of magic, Under pressure, Anotheronebites the dust e tanti altri rivivranno in tutto il loro travolgente splendore grazie alla perfetta fusione sonora, potente ed elegante, che solo un’ orchestra sinfonica e una rock band possono generare.

Un altro grande appuntamento con la tragedia greca, questa volta sabato 10 agosto (Teatro Ruderi – Diamante) “Elena”, ore 21. Opera adattata e diretta da Nat J. Filice e prodotta dalla Compagnia Arciere, sarà interpretata dal direttore artistico Marco Silani e da Benedetta Nicoletti.

Lunedì 12 agosto, ore 21, “Napoli in Canto” con Maria Carmela Conti, Stefano e Andrea Tanzillo diretti dal maestro Paolo Luciani.

Lunedì 12 agosto (Teatro comunale di Soverato) e martedì 13 agosto (Teatro Ruderi- Diamante), ore 21, è la volta dell’esilarante Simone Schettino. Con lui sul palco Francesco Mastandrea e Annalisa Barbato. Live band con Federica Celio e i Luna Nova e le coreografie di Anna Malinconino e Naomi Bonanno con la supervisione di Fabrizio Mainini. Le musiche sono di Frank Carpentieri e la regia firmata da Vincenzo Liguori. Una sorta di favola dal sapore fumettistico ambientata in tempi moderni, dove lo spettatore verrà catapultatoin una scatola tridimensionale del tempo in cui smartphone e computer ed attuali tendenze convivono insieme a cabine telefoniche mangianastri e nostalgie del vintage. Spetterà a lui decidere cosa eliminare senza rimpianti e soprattutto come utilizzare ciò che invece porterà con se.

Venerdì 16 agosto (Teatro comunale di Soverato)ore 21 i comici di Made in Sud. La trasmissione targata Rai2 che ha registrato lo scorso anno uno straordinario successo.

Lunedì 19 agosto (Teatro Ruderi-Diamante)ore 21, un altro appuntamento musicale con il concerto “Se non fosse per la musica”. Un viaggio musicale intorno ai cantautori italiani.

A chiudere la rassegna, mercoledì 21 agosto, al Teatro Ruderi-Diamante, alle ore 21 la commedia esilarante di Biagio Izzo “Autovelox”. Il 15 gosto, tutta l’ Italia è in vacanza, tutti gli italiani sono al mare, tutti tranne tre: Biagio, Mario e Francesco sono tre carabinieri. Integerrimi ma non troppo, ligi alle leggi ma fino ad un certo punto, uomini d’azione… proprio per niente. I tre per una serie di sfortunati eventi saranno costretti a passare lì la notte, a tredici km dal paese, solo in compagnia dell’AUTOVELOX. La capacità di adattamento dei napoletani ad ogni situazione è proverbiale, infatti dalla macchina di servizio di Biagio, ormai con la batteria scarica, verrà fuori ogni genere di conforto da una tenda da campeggio ad una torta con le candeline.

News Correlate