CHIUSO A REGGIO IL MEETING DEL MERCATO TURISTICO TEDESCO

Il presidente DRV, Norbert Fiebig orgoglioso dell’amicizia con una regione che ha saputo presentarsi al meglio

«La nostra conferenza annuale è stato un grande successo. Insieme ai nostri partner – che ora sono diventati cari amici – abbiamo fatto conoscere la Calabria a quasi 600 esponenti del settore turistico tedesco. Siamo riusciti a rinforzare le relazioni tra tour operator, agenzie di viaggi, compagnie aeree e alberghi. Siamo riusciti a costruire ponti: è questo che sa fare il turismo. Tutti tornano a casa con nuove esperienze, e soprattutto più ricchi». Lo ha detto questa mattina il presidente della Deutscher Reiseverband, Norbert Fiebig, a Reggio Calabria, prima di ripartire per la Germania con tutti gli altri delegati che dal 10 al 14 ottobre hanno partecipato al 68° meeting annuale della Drv in rappresentanza di oltre l’ottanta percento del mercato turistico tedesco.

«La Regione è stata capace di organizzare con noi un evento tanto complesso e di presentare ai delegati le potenzialità di sviluppo del settore turistico della destinazione Calabria. Sia nell’assemblea plenaria sia negli incontri d’affari con i rappresentanti dei tour operator interessanti a nuovi investimenti. Per questo siamo orgogliosi di aver scelto la Calabria come location del primo meeting Drv in Italia». Il riferimento del presiedente Drv è, tra gli altri, proprio all’incontro di sabato mattina tra il presidente della Giunta Regionale, Gerardo Mario Oliverio, e i principali tour operator europei – Thomas Cook, Olimar, Florian, Adac, Ameropa, Berge & Meer,  Tui, Srv Fsv, Orv – interessati a investire nella regione. Ed è stato a margine di questo incontro che la direttrice per l’Europe di Thomas Cook, Stefanie Berk, ha, infatti, annunciato al presidente della Giunta Regionale che il prossimo 29 aprile aprirà un nuova villaggio turistico a gestione Thomas Cook a Sibari.

«Una straordinaria esperienza che ha consentito alla Calabria non solo di promuoversi ma anche di crescere» ha affermato il Presidente della Giunta Regionale, On. Gerardo Mario Oliverio, che da circa un anno ha personalmente sovrainteso i lavori rassicurando così i nostri Partners tedeschi. «Un saluto e un ringraziamento particolare vanno a presenze di cui siamo stati estremamente onorati e che hanno sottolineato l’importanza e il prestigio di questo evento: al ministro federale per la cooperazione e lo sviluppo economico della Germania Gerd Müller, l’ex presidente del parlamento europeo Martin Schulz e al presidente di Drv, Mr Norbert Fiebig che ha scelto la Calabria per questo prestigioso meeting annuale. Questo evento è stato un’occasione per rafforzare i già solidi rapporti tra il nostro Paese e la Germania che vorrei ricordare anche in questa sede è il più importante interlocutore sul piano degli scambi economici e commerciali non solo dell’Italia, ma della Calabria in particolare».

Il successo del meeting, sia in termini di evento in sé sia per le relazioni che ha permesso e permetterà alla Calabria, è dovuto anche, come ha più volte ribadito il presidente Oliverio, al sostegno da parte dell’Agenzia nazionale del turismo. «Enit è sempre stata al fianco della Regione, ma soprattutto ora che ha fatto un grande investimento per aggiudicarsi e portare a conclusione un progetto tanto ambizioso come il meeting annuale della Federazione del turismo tedesca. Perché è grazie ad Enit se siamo riusciti a portare questo evento per la prima volta in Italia dopo 68 edizioni nel resto del mondo».

«Ed è stato anche grazie al sostegno di Enit – ha concluso il presidente Oliverio, motivando la scelta di consegnare al direttore Giovanni Bastianelli una targa di riconoscenza – che la Regione Calabria ha deciso di non tirarsi indietro davanti a uno sforzo organizzativo così impegnativo e di investire per rendere la Calabria capace di accogliere un evento che segnerà il suo promettente futuro turistico.

LA CALABRIA IN TRE MAGICI EVENTI

 

Durante il lungo evento Drv, per alcuni delegati iniziato il 7 ottobre, la Calabria ha avuto la possibilità di mostrare gran parte della sua offerta turistica e enogastronomica; sia durante i pre-tour e sia durante i destination workshop. L’enogastronomia è stata una componente importante e vincente. La splendida Piazza Italia, a Reggio Calabria, per tre giorni si è trasformata in una vetrina della migliore offerta enogastronomica e artigianale con l’impiego esclusivo di prodotti rigorosamente calabresi. Nel rispetto del concetto di sostenibilità ambientale, la piazza è stata allestita con ulivi locali e arredi di legname e fattura calabrese, anche le stoviglie e le ceramiche ornamentali impiegate sono state realizzate artigianalmente in Calabria. La piazza è riuscita a offrire quell’idea di “saper vivere calabrese” nel quale i luoghi e il cibo si gustano con lentezza e amore.

Enorme successo ha avuto anche il secondo evento serale svoltosi nella suggestiva cornice di Chianalea. Lungo le vie  è stato allestito un percorso di degustazione delle migliori etichette enologiche calabresi accompagnati dalla musica folk e artisti di strada. Il borgo animato, le botteghe aperte e dopo aver cenato sulle piattaforme adagiate sull’acqua ecco i bagliore dei fuochi di artificio che si riflettevano sul mare cristallino di Scilla.

Grande emozione anche nell’evento conclusivo svoltosi ad Altafiumara sponsorizzato da Enit allietato dalle meravigliose voci di  giovani talenti studenti del conservatorio F. Cilea di Reggio Calabria.

In tutti gli eventi sono state servite le migliori produzioni regionali nel solco della tipicità, della qualità e della stagionalità: materie prime eccellenti, selezionate con esperienza ed attenzione, utilizzate nella preparazione di piatti tradizionali, anche rivisitando ricette tipiche. I maestri pasticceri e gelatai di Reggio Calabria e i torronai di Bagnara, hanno con tanto amore fatto assaporare la dolce vita calabrese.

Quell’amore che in tante occasione è stato evocato durante il meeting del gotha del mercato turistico tedesco.

News Correlate