Calabria: Gioia Tauro, Granato (M5S) commenta grave episodio di maltrattamento animali e presentazione di relativo disegno di legge

«Venga sanzionato immediatamente con il massimo rigore previsto dalle norme il collaboratore scolastico che avrebbe barbaramente ucciso con un manico di scopa, davanti agli occhi dei bambini, un gattino...

«Venga sanzionato immediatamente con il massimo rigore previsto dalle norme il collaboratore scolastico che avrebbe barbaramente ucciso con un manico di scopa, davanti agli occhi dei bambini, un gattino inerme che si era introdotto in palestra».

Lo afferma la senatrice m5s Bianca Laura Granato alludendo a quanto sarebbe accaduto presso l’Istituto comprensivo “Montale-Pettinalli” di Gioia Tauro dove un bidello avrebbe ucciso un gatto che era rimasto intrappolato nella palestra della scuola. «Il povero animale soffiava spaventato, quindi, invece di farlo semplicemente uscire, l’uomo lo avrebbe ucciso colpendolo più volte col manico di una scopa. Questo atto di crudeltà gratuita e le sue conseguenze traumatiche sui minori presenti – prosegue la parlamentare – va punito con una severità esemplare. Le versioni su come si siano effettivamente svolti i fatti sono ancora discordanti anche se le foto che hanno scattato i bambini costretti ad assistere a tale scena lasciano spazio a pochi dubbi, come sottolineato da Antonio Marziale, Garante per l’Infanzia e Maria Antonia Catania, delegata degli Animalisti Italiani».

«Il Movimento 5 Stelle – conclude Granato – si è già mosso, presentando pochi giorni fa in Senato un disegno di legge in difesa degli animali che garantisca loro dei diritti in quanto esseri viventi e sanzioni pesantemente gli autori di tali efferatezze».

News Correlate