BOCCE – CAMPIONATO INTERPROVINCIALE, GIORNATA CHIARIFICATRICE IN VISTA DEL RUSH FINALE

Archiviata, con poche sorprese, anche la tredicesima giornata di Campionato Interprovinciale. Un banco di prova importante, quello nel girone A, per il Caraffa desideroso di conquistare punti importanti per...

Archiviata, con poche sorprese, anche la tredicesima giornata di Campionato Interprovinciale. Un banco di prova importante, quello nel girone A, per il Caraffa desideroso di conquistare punti importanti per arrestare il cammino della capolista Pizzo. Entrambe le squadre, tuttavia, hanno confermato il pareggio sul 3 a 3 dividendosi la posta in palio, dopo un acceso confronto che li ha tenuti in bilico per più di 3 ore. A questo punto molto dipenderà da quello che succederà sugli altri campi nell’ultima giornata, in quanto, se per il Caraffa c’è in vista una sfida, sulla carta piuttosto abbordabile, contro il Cortale, per il Ciaramidu sarà importante vincere la prossima gara contro Pizzo per mantenere saldo il suo secondo posto. Ciaramidu che domenica, nella trasferta sulle corsie del Cortale, per nulla intimorito da campo e avversario, ha subito avvolto il match nelle sue spire, mentre i padroni di casa sono riusciti a stento a contenere la furia degli ospiti, vincendo una sola partita su sei. Il Decollatura si è ridestato dal lungo torpore che l’aveva assalito nelle ultime giornate ed è andato a vincere a Pianopoli, piegando la squadra per 6 a 0. Vittoria importante che segna il decisivo sorpasso e stacco di ben due punti in classifica ai danni del Pianopoli. Seconda vittoria consecutiva per il Postararu che nella sfida di domenica contro il Lamezia Bocce ha affilato le unghie per allontanarsi dal pantano del fondo classifica. I lametini ormai rassegnati alla cattiva sorte, non provano neppure la rimonta e si lasciano andare sul 5 a 1.  La classifica vede sul podio: Pizzo al primo posto con 30 punti, Ciaramidu a 26 e Caraffa a 24. Seguono il Decollatura a 18, il Pianopoli a 16, il Postararu a 15. In zona rossa Lamezia Bocce a 11 e Cortale a 3 punti.

Tutt’altra storia nel girone B. L’Aurora non ha dovuto sudare per far proprio il bottino contro Carreaux per 6 a 0. I numeri purtroppo danno una lettura chiara: Carreaux è inchiodato a 3 punti in ultima posizione in classifica e neppure un miracolo sarebbe in grado di salvarlo. Lucidità mantenuta fino alla fine quella della Malaspina, che ha messo alle corde il team del Cardinale infrangendo l’illusoria rimonta della squadra catanzarese. Estraendo il meglio dai suoi, infatti, la squadra biancoverde è riuscita ad imprimere una svolta alla sfida sul risultato di 4 a 2. Una sconfitta che ha gettato la sentenza su di una squadra che ha inanellato, nel girone di ritorno, una serie di risultati negati e che la vede ora risucchiata in fondo alla classifica. In chiave salvezza è l’Adami, che nonostante il risultato infelice sui campi della Folgore, può dormire sonni tranquilli. Decisamente più positivo il destino della Folgore che in gara domenica scorsa è riuscita a rendersi più pericolosa, complice anche le disattenzioni dell’avversario che ha sciupato qualche opportunità di troppo. Prodezze, quelle della Folgore, che sono valse la vittoria sul 5 a 1. Gara rinviata quella Santa Lucia e Vibonese, sfida che potrebbe riaprire i giochi in alta classifica per la conquista del secondo posto. La classifica recita: Aurora capolista con 32 punti, segue momentaneamente la Malaspina a 23 punti, gli stessi di Santa Lucia e Vibonese rispettivamente al terzo e quarto posto e con una partita in meno da disputare. Quinto posto per la Folgore a 20, al sesto Adami a 12. Ultimi due posti occupati da Cardinale a 8 e Carreaux a 3 punti.

 

News Correlate