Banche,in Calabria rapine quasi azzerate

Ossif-Abi, un solo colpo è avvenuto nella provincia di Cosenza
Agenti di Polzia nella banca del centro di Napoli rapinata, oggi 1 febbraio 2012, con la tecnica del 'buco'. La rapina da 100 mila euro è stata compiuta stamattina poco dopo le 8.30 nella Banca di Credito Cooperativo di via Bracco. I malviventi si sono introdotti nella sede dell'istituto bucando la parete laterale, confinante con un deposito di mobili, poco dopo i metaldetector. ANSA / CIRO FUSCO

Quasi azzerate, in Calabria, le rapine in banca nel 2018. E’ quanto emerge dai dati annuali di Ossif, il centro di ricerca Abi (Associazione bancaria italiana), in materia di sicurezza.
In base a quanto accertato, nella regione, lo scorso anno si è verificato un solo colpo ad uno sportello bancario contro i sei registrati nel 2017. Il calo più che drastico di eventi del genere – un solo caso si è verificato in provincia di Cosenza – riflette seppure con maggiore intensità il dato ottenuto a livello nazionale dal quale risulta che, complessivamente, le rapine allo sportello sono passate da 373 del 2017 alle 264 del 2018 (-29,2%). Cala anche il cosiddetto indice di rischio – cioè il numero di rapine ogni 100 sportelli – che è passato da 1,4 a 1,0 a livello nazionale e da 1,4 a 0,2 in Calabria.
“Le banche italiane – è detto nel comunicato di Ossif-Abi – investono ogni anno oltre 600 milioni di euro per rendere le proprie filiali ancora più protette e sicure”.

News Correlate