ATTENZIONE CARRELLO SPESA, IMPEGNO TERME LIONE: CONTRASTARE DISEDUCAZIONE ALIMENTARE

SABATO 16 ORE 17 PRIMO INCONTRO PUBBLICO A CASSANO ALLO IONIO

Obesità infantile/c’è una campagna sociale di qualche hanno fa che meglio di altre descrive l’atteggiamento che ogni genitore dovrebbe avere nei confronti dell’educazione alimentare e alla salute dei propri figli. L’immagine di una piantina, una bibita gassata, due punti interrogativi e una risposta sottintesa: annaffieresti la tua pianta con quella bibita? (NO?!) Allora perché la fai bere ai tuoi bimbi!? Vale anche per i succhi che di frutta hanno una percentuale minima. O per le merendine, concentrati di chimica e zuccheri che nuocciono gravemente alla salute. – Far comprendere che la diseducazione alimentare è la causa dell’epidemia di patologie strettamente collegate alle disfunzioni alimentari. È, questo, l’obiettivo del primo di una serie di eventi promossi da TERME SIBARITE e che si inserisce nell’ambito della proposta culturale e sociale che cresce e cammina di pari passo con la qualità dei servizi dello storico impianto termale incastonato nel cuore del Centro Storico di CASSANO allo Jonio. – OCCHIO AL CIBO/Si parte con COSA METTO NEL CARRELLO in programma per SABATO 16 FEBBRAIO alleORE 17, nella SALA IGEA, al civico 2 di via delle TERME. A coordinare il ciclo di incontri sarà la biologa nutrizionista Viviana MALMENAOBESITÀ INFANTILE. L’Italia si colloca ai primissimi posti in Europa. Il 21,3% dei bambini italiani è in sovrappeso e il 9,3% risulta obeso. Quasi un minore su 10 salta la prima colazione, il 33% consuma una colazione non adeguata e il 36% assume ogni giorno bevande zuccherate e/o gassate. L’impatto della diseducazione alimentare sul Sistema Sanitario Nazionale è stimato in 4,5 miliardi di euro all’anno. – Sono, questi – commenta l’Amministratore Unico Domenico LIONE,rinnovando l’invito a partecipare all’incontro pubblico – dati e percentuali che abbiamo l’obbligo di abbassare. Essere consumatori consapevoli e responsabili è un atto d’amore verso noi stessi e verso la società. Non solo dal punto di vista della salute, ma anche del rispetto dell’ambiente e dell’economia locale.  Nel corso di quest’incontro si proverà a fare chiarezza, partendo dalle esperienze quotidiane: leggere le etichette alimentari, scegliere gli alimenti seguendo il ritmo delle stagioni e a difenderci dalla cosmesi alimentare e dai falsi miti.

News Correlate