“Agricoltura, passa mozione 5 stelle per comparto cerealicolo. Parentela (M5S): ‘Impegni importanti anche per la Calabria’”

«La Camera haapprovato un’importante mozione del Movimento 5 Stelle a favore del comparto cerealicolo nazionale». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, della commissione Agricoltura, che...

«La Camera haapprovato un’importante mozione del Movimento 5 Stelle a favore del comparto cerealicolo nazionale». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, della commissione Agricoltura, che spiega: «L’atto, che risponde anche a esigenze della Calabria, impegna il governo ad attivarsi sulle principali criticità della cerealicoltura nazionale, anche alla luce delle logiche di mercato che limitano i guadagni e l’offerta di lavoro delle aziende del settore».«Nel contempo la mozione – prosegue il parlamentare M5S – impegna il governo ad attuare le misure del Piano cerealicolo nazionale, da dotare di adeguate risorse finanziarie. Con questa mozione l’esecutivo nazionale è inoltre chiamato a sostenere e incentivare i contratti di filiera, al fine di tutelare il reddito dei produttori e di equilibrare la produzione sul territorio nazionale. Ancora, algoverno – continua il deputato M5S – toccherà rafforzare la tutela e la protezione delle produzioni nazionali di grano duro di qualità, tra le più note eccellenze del Made in Italy. Al governo toccherà pure incentivare il ricorso alla contrattazione tra le imprese e la premialità delle produzioni sulla base della qualità ottenuta, anche attraverso l’istituzione di un tavolo paritetico di lavoro».«La mozione – rimarca l’esponente del Movimento 5 Stelle – impegna poi il governo a fronteggiare l’inadeguatezza del sistema produttivo italiano del grano duro attraverso il sostegno alla ricerca scientifica, nonché ad assumere iniziative di agevolazione fiscale e a intervenire a vantaggiodella promozione dei controlli di qualità del sistema del Made in Italy, contro l’invasione dei prodotti stranieri a volte perfino di scarsa qualità. Avevamo già votato – conclude Parentela – impegni di altrettanto rilievo, come valorizzare i grani antichi e quelli biologici, che hanno un mercato di una nicchia in continua espansione».

News Correlate